Chiedere e saper Ricevere

Il posto del figlio



Imparare a chiede aiuto è stata una tappa fondamentale per la mia crescita. Per decenni ho pensato che dovevo farcela da sola, che potevo e dovevo.

Anni di fatiche assurde!


Tutto serve, sì per la carità, però ad un certo punto qualcuno mi disse che visto che ormai avevo imparato, potevo anche smettere di fare tutto da me, ma a me sembrava un'impresa faraonica e impossibile.


Manifestare le mie debolezze, le mie mancanze, le mie paure… era fuori dalla mia portata.

Ci ho messo anni.

Poi ho imparato che quando da sola non ce la faccio, o non capisco o quando ho bisogno di un consiglio POSSO CHIEDERE e ho visto che il chiedere ha connotazioni diverse.


C’è la supplica, quell’atteggiamento che ti vede "perdente" già in partenza. Quando non sai nemmeno più di essere un Essere umano e sei disposto a qualunque cosa purché qualcuno ti tolga dai problemi.


C’è la richiesta indiretta, quando non ti osi o non vuoi chiedere, ma ne avresti il bisogno più assoluto e allora ti offri di dare quando vorresti solo prendere e ricevere.


C’è la pretesa, quando ti senti vittima di un mondo che ha davvero esagerato e che ora la deve smettere perché non ne puoi più.


E sicuramente ce ne sono molti altri di modi e tutti dipendono dal momento che stiamo vivendo e da quanto siamo connessi o meno con noi stessi.


Ma una delle cose più importanti che ho imparato, proprio guardandomi e sviluppando tonnellate di pazienza con me stessa, è che ogni modalità è lecita.

Ogni modalità di richiesta si manifesta nell’unico modo in cui si può manifestare.


Fare pace con i nostri metodi significa integrare le parti di noi che vagano da sole nel deserto.


Come ci “muoviamo” rispetto al nostro rapportarci con gli altri (famiglia, coppia, amici, colleghi…) nel chiedere?


Come formuliamo le richieste?

📌 “Scusa, per favore, quando hai tempo, se non ti è di disturbo, potresti mica togliere la ruota della tua auto dal mio piede?”

Oppure

📌“Hey, brutto stronzo! Guarda che ci sono prima io di te!” magari in coda in panetteria.

📌Oppure stiamo sempre zitti… cioè siamo più pericolosi di una bomba a orologeria..


Chiedere e saper ricevere sono strettamente collegati. E sono, a loro volta, collegati ai nostri genitori.

Ristabilire un sano rapporto con mamma e papà sta alla base di ogni realizzazione della nostra vita.


Saper prendere e ricevere da mamma e papà, significa rimanere nel ruolo di figli, di piccoli, di coloro che non sono più grandi dei loro genitori: questo ci ricolloca al nostro posto.

Il posto giusto per noi.


Da qui, si può partire per costruirci la NOSTRA vita: i nostri “mi piace/non mi piace” e, di conseguenza, possiamo creare il nostro lavoro, la nostra coppia, i nostri piaceri e la nostra ricchezza!


Con amore,

Paola


🔷🔹 "𝐀 𝐂𝐈𝐀𝐒𝐂𝐔𝐍𝐎 𝐈𝐋 𝐏𝐑𝐎𝐏𝐑𝐈𝐎 𝐏𝐎𝐒𝐓𝐎"

𝐏𝐞𝐫𝐜𝐨𝐫𝐬𝐨 𝐝𝐢 𝐂𝐨𝐬𝐭𝐞𝐥𝐥𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐟𝐚𝐦𝐢𝐥𝐢𝐚𝐫𝐢 𝐞 𝐑𝐢𝐜𝐨𝐧𝐧𝐞𝐬𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐚𝐥 𝐂𝐨𝐫𝐩𝐨 𝐒𝐚𝐜𝐫𝐨

𝐓𝐎𝐑𝐈𝐍𝐎

𝟎𝟐/𝟏𝟎/𝟐𝟐 - 𝟑𝟎/𝟏𝟎/𝟐𝟐 - 𝟏𝟑/𝟏𝟏/𝟐𝟐


🎯𝗣𝗲𝗿 𝗴𝗹𝗶 𝗶𝘀𝗰𝗿𝗶𝘁𝘁𝗶 𝗲𝗻𝘁𝗿𝗼 𝗶𝗹 𝟯𝟭 𝗮𝗴𝗼𝘀𝘁𝗼 𝗰'è 𝘂𝗻𝗮 𝗦𝗨𝗣𝗘𝗥 𝗢𝗙𝗙𝗘𝗥𝗧𝗔!

Per maggiori info: paolacosta.info@gmail.com


🔶🔸 Terrò anche una serata di presentazione gratuita:

"𝐄𝐌𝐏𝐀𝐓𝐈𝐀"

𝐓𝐎𝐑𝐈𝐍𝐎

𝟏𝟔/𝟎𝟗/𝟐𝟐 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐡.𝟐𝟏.𝟎𝟎 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐡.𝟐𝟐.𝟑𝟎

Iscrizione obbligatoria: paolacosta.info@gmail.com


Con amore,

Paola

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI:


Torino, 16 settembre 2022

EMPATIA

serata gratuita con Paola Costa


Che gioia! Una serata dedicata alla sperimentazione di questa sacra e magnifica emozione animica: l'EMPATIA.

Avremo modo di percepire cosa sia e come allenarci per svilupparla.


Inoltre, essendo essa la parola chiave del mio lavoro, ti spiegherò in cosa consistono le COSTELLAZIONI FAMILIARI e le RICONNESSIONI AL CORPO SACRO, anche in vista del percorso che partirà in autunno dal titolo "A CIASCUNO IL PROPRIO POSTO" (info qui).


👉 Ingresso gratuito

👉 Iscrizione obbligatoria: paolacosta.residenziali@gmail.com


 

A CIASCUNO IL PROPRIO POSTO

Percorso di COSTELLAZIONI FAMILIARI e RICONNESSIONI AL CORPO SACRO

con Paola Costa


Un'occasione per fare un percorso insieme,

per approfondire le tematiche e i blocchi che ti impediscono

di vivere una VITA REALIZZATA.

Lascia i vecchi schemi e costruisci una vita tutta tua seguendo i precetti della tua anima e realizzando così i tuoi sogni…

Spesso dimentichiamo che, per vivere il presente,

bisogna guardare con rispetto al passato, ai nostri genitori e a coloro che ci hanno preceduti.

Solo così possiamo

RIPRENDERE IL NOSTRO POSTO DI FIGLI,

di coloro che sanno ricevere, che sono amati

e che quindi possono dare.

Ciascuno potrà portare la propria tematica e vedremo insieme, nel corso delle settimane, come agiscono

i "movimenti dell'amore" e la consapevolezza di chi siamo.






LE DATE


Serata di presentazione gratuita: venerdì 16/9/22 @21:00 – 22:30


1° Incontro: domenica 02/10/22 @ 10:00 – 18:00

2° Incontro: domenica 30/10/22 @ 10:00 – 18:00

3° Incontro: domenica 13/11/22 @ 10:00 – 18:00

Per partecipare (alla serata e agli incontri) è necessario essere iscritti. Per maggiori info, scrivimi a paolacosta.info@gmail.com


30 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti